Stramtura

Questa comune è una terra dalla storia millenaria, sempre vincolata tra sua creazione materiale e spirituale dalla terra e l’essere del popolo romeno, con persone che sono orgogliosi di mantenere tradizioni, il porto ancestrale e în special acea ospitalitate caracteristică zonei.

Si tratta di un insediamento molto antico, situata sul fiume Iza, che risale dal periodo dei daci-romani.

Da documenti scritti sappiamo che al inizio del XIV secolo, la località si chiamava “Terra Zurduky”, cioè terra dallo stretto. Molto più tardi, i locali e vicini diranno Strâmtura (Strettura). Il nome della comune deriva dalla sua posizione, trovandosi sul fiume Iza, dove l’acqua si restringe notevolmente tra la collina Piatra Ţiganului e “Prisaca”attraverso il quale il fiume ha tagliato un canale più stretto a causa del terreno roccioso, un vero e proprio stretto.

La comune di Strâmtura si trova nella parte di nord della provincia Maramureş, a 27 km dalla città Sighetu-Marmaţiei ed a 80 km dalla città Baia Mare. Con una popolazione di circa 4000 abitanti, la comune Strâmtura confina a nord-ovest con la località Bârsana, ad est con le località Petrova, Leordina e Rozavlea ed in sud con le località Poienile Izei e Strâmbu-Băiuţ.

In tutta la comune sono un sacco di strade che prende il nome di quella parte della comune dove si trovano: la strada dei Susani, la strada Bisericii (della chiesa), la strada Morii (del mulino), la strada di Ioanci, ecc.

Dall’alba al tramonto Strâmtura è attraversata da DJ 185 Săcel-Vadu-Izei. Da questa strada cominciano più strade comunale, cela più importante essendo quella che lega i villaggi appartenenti al centro della comune: Slătioara, che si trova a 5 km dalla comune, rispettivamente Glod, situato ad una distanza di 8 km dalla comune.

La feste di musica popolare, organizzato annualmente in Glod

Per più di un decennio, la comune vanta con un gruppo popolare di bambini. I giovani artisti hanno già un record invidiabile: diplomi, partecipazione ai festival in paese ed all’estero ed anche una cassetta, insieme con i “anziani” dal gruppo ”Strâmtureana”.

 Mercato del “Podul Slătioarei”   

Ubicazione precisa di questo mercato settimanale è tra il villaggio Strâmtura e Bârsana, ad un distanza di circa 30 km di Sighetul Marmaţiei. Durante questo evento autentico, sarete circondati dai cibi e vestitit tradizionali ai mobili tagliati in stile di Maramureş.

I giorni della comune Strâmtura

Non tutti i villaggi possono vantarsi con oltre 600 anni della sua attestazione documentaria. In Stramtura ma, gli abitanti celebrano questo tra musica e ballo tradizionale, con la parata dei abbigliamenti e cibi raffinati.

Come gli altri villaggi vicini, Strâmtura faceva parte dal principato guidato dai principi di Cuhea (oggi Bogdan Vodă), che è stato poi disciolto dopo aver sollevato i cnezi al titolo di conti, probabilmente concesso per smantellare l’ordinazione e la tale amministrazione. Si guardava questo perché al fine del IV secolo, il Maramureş era già integrato all’Ungheria.

Nei documenti nel tempo, gli abitanti di Strâmtura sono noti come partecipanti attivi agli eventi. Le più significative, ci sembrano, quelle relative alla lotta contro i tartari. La prima invasione dei tartari in Maramureş è stato nel 1566. Nel 2 settembre 1717 i tartari se ritornavano dalla Transilvania e hanno preso la valle di Izei. Nel luogo chiamato “Piatra Ţiganului”, tra Strâmtura e Bârsana, i residenti sotto la guida di Ioan Stan e Simion Săpânţan, hanno misero una trappola che è diventata un disastro per gli invasori.

Strâmtura è un insediamento molto antico e ha costituito un importante centro prima della dominazione romana. La prova è rappresentata dai oggetti in bronzo scoperti nel 14 maggio 1885, oggetti che, secondo l’opinione degli esperti data dal XI secolo p.d.C.

Nel 1326, a 22 settembre, Strâmtura, appare in documenti scritti con il nome di oggi. Così, un diploma rilasciato dal re Carlo Roberto d’Angiò dimostra che il cosidetto re “conferesce a Stanislau Kenezul la terra Szurduk (Strâmtura) e esenta quel terreno di qualsiasi giurisdizione, giudizio econtributo corte reale e, intitolo il cosideto Kenez che secondo la tradizione e le leggi nobilte della Terra, tutte le tasse dei popoli di la fermando a chiunque pretenderebbe qualsiasi contributo “.

Nel 1346, non è noto quale causa, uno dei seguaci di Stanislau, richiede il rafforzamento della diploma di 1326. Si pensa, o che il successore di Carol Robert non teneva più conto della diploma, o che altri nobili stavano cercando di prendere possesso della proprietà.

Sempre nel quest’anno, il convento monacale di Lelesz, che avevea il diritto d’autenticare idocumenti reali, trascrive nel 13 aprile 1346 gli atti di proprietà asupra per la comune Strâmtura. Strâmtura passa dopo nel possessi del Principe Ioan di Rozavlea nel 1411.